Di nuovo un testo contemporaneo e di nuovo riuniti sulla scena l’Ensemble Attori di Teatro Due e gli attori-danzatori di Balletto Civile, in un vasto progetto scenico che incrocia teatro, musica e danza: dopo Non si uccidono così anche i cavalli?, torna in scena un dramma di successo e stretta attualità internazionale, con la scrittura fisica di Michela Lucenti e la direzione di Leo Muscato, regista dell’acclamato Tutto su mia madre, che nelle scorse stagioni ha conquistato i pubblici di tutta Italia.

Lucy Prebble, scrittrice di successo e autrice della serie tv Diario segreto di una squillo, amante degli scandali e degli intrighi, ha qui ricomposto, in quattro anni di ricerche, il complesso puzzle dell’ascesa e del tracollo del colosso dell’energia texano Enron, protagonista nel 2001 della più grande bancarotta della storia degli Stati Uniti. La truffa, capitanata dal presidente Kennet Lee Lay e dall’amministratore delegato Jeffrey Skilling, fu un terremoto finanziario che travolse circa ventinovemila dipendenti della società e milioni di piccoli risparmiatori.

Diventato il volto e il simbolo dell’avidità capitalista, dell’euforia finanziaria, di un sistema dopato e corrotto, il caso Enron viene indagato in scena attraverso la voce e i volti dei suoi protagonisti, scavando nella psicologia e nelle dinamiche della “corporate culture” che sottese le loro azioni. La musica è il linguaggio che traduce al meglio il senso di euforica perdita di controllo che ha caratterizzato la fase di espansione e di crescita delle aziende in quel periodo. I grandi archetipi della letteratura teatrale mondiale trovano in Enron una risonanza contemporanea e l’epica del potere si dispiega in scena in un vortice di eventi reali, realissimi, eppure folli nella loro evidente corsa verso la catastrofe, raccontati con la colonna sonora dei più famosi brani degli anni ’90, dai Beastie Boys ai Cramberries.

Enron ha debuttato al Chichester Theatre Festival nel 2009 ed è stato rappresentato al Royal Court Theatre, al Noël Coward Theatre di Londra, e nei maggiori teatri europei, per poi sbarcare oltre oceano, a Broadway

 

In qualche modo questi manager sono i Macbeth del mondo aziendale globale. E le conseguenze delle loro azioni, ora come un tempo, ricadono e distruggono il destino di migliaia di individui. Sono il perfetto materiale della tragedia tradizionale.

Lucy Prebble

 

ENRON è stato messo in scena per la prima volta dall’Headlong Theatre l’11 luglio 2009 presso il Minerva Theatre di Chichester e successivamente la produzione ha aperto la stagione del Royal Court Theatre Downstairs il 22 settembre 2009. Lo spettacolo è stato poi presentato nel West End presso il Noel Coward Theatre dal 16 gennaio 2010 da Matthew Byam Shaw, ACT Productions, Caro Newling per la Neal Street Productions, Jeffrey Richards e Jerry Frankel.

La produzione dell’Headlong Theatre, Chichester Festival Theatre e Royal Court Theatre ha debuttato a Broadway il 27 aprile 2010, presentata da Jeffrey Richards, Jerry Frankel, Matthew Byam Shaw, ACT Productions, Neal Street Productions, Beverly Bartner & Norman Tulchin, Lee Menzies, Bob Boyett, Scott M. Delman, INFINITY Stages, JK Productions, The Araca Group, Jamie DeRoy, Mallory Factor, Michael Filerman, Ian Flooks, Ronald Frankel, James Fuld Jr., Dena Hammerstein, Rodger H. Hess, Jam Theatricals, Sharon Karmazin, Cheryl Lachowicz, OSTAR, Parnassus Enterprises Inc., Jon B. Platt, Judith Resnick, Daryl Roth, Stein and Gunderson Company, Anita Waxman, The Weinstein Company, Barry & Carole Kaye, Stewart F. Lane & Bonnie Comley, Fran & Barry Weissler e The Shubert Organisation

X