Partito nel 2002 per favorire il coordinamento dei Festival presenti a Parma e Reggio Emilia, rispettando l’identità artistica delle singole strutture produttive, ReggioParmaFestival nasce come propulsore per creare una progettazione culturale condivisa tra i due territori. Partendo da questa idea di politica culturale tra il Comune di Parma e il Comune di Reggio Emilia si sono sviluppate diverse iniziative mirate anche all’allargamento e allo scambio del pubblico delle due città coinvolte. Negli anni il contributo specificamente vocato alla promozione e alla valorizzazione delle attività appositamente ideate e create, ha subito numerosi tagli (quasi un dimezzamento dello stanziamento iniziale). Nel 2016 il ripristino di una parte del contributo, segnale in totale controtendenza rispetto alla prassi di questo periodo, ha consentito di realizzare all’interno della progettualità comune un ulteriore proposta per arricchire i programmi dei Festival delle singole istituzioni. A quattrocento anni dalla scomparsa di William Shakespeare, ReggioParmaFestival celebra il Bardo con Shakespeare Marathon: un programma che unirà il Teatro Due, il Teatro Regio di Parma e I Teatri di Reggio Emilia nella creazione di numerosi eventi in contemporanea. Fondazione Teatro Due partecipa a questa maratona shakespeariana con una 12 ore intensa che mescolerà teatro, cinema, danza, e poesia seguendo un fil rouge insolito e particolarissimo: i Sonetti di Shakespeare (qui il programma completo). Quest’opera misteriosissima ha da sempre destato l’attenzione di chiunque l’abbia affrontata, dai contemporanei del Bardo fino a Oscar Wilde, affascinando per l’ambiguità dei personaggi descritti (basti pensare al fair youth dalla dubbia identità e alla seduzione dell’ombrosa dark lady), per l’indiscutibile potere poetico e per la forza delle sue immagini in una collezione di poesie che conservano un’ambiguità e un fascino irresistibili. Alle 14.30 si partirà con una novità assoluta: Teatro Due, primo teatro in Italia a proporre questo progetto che prevede la proiezioni di film tratti da opere teatrali, proietterà The Winter’s Tale, il film di Kenneth Branagh tratto da una delle più importanti produzioni londinesi della stagione passata, che vede protagonista lo stesso Branagh e Judi Dench. Il pomeriggio continuerà con un vero e proprio dj-set culturale a cura di Carlo Majer, l’interpretazione originale e picaresca di numerosi sonetti da parte di una rosa di attori di prim’ordine coordinati da Fulvio Pepe, una creazione di Michela Lucenti e l’incontro con due importanti poeti inglesi contemporanei, Tony Harrison e Jamie McKendrick, che leggeranno i Sonnets in inglese insieme ad alcuni loro componimenti. Anche i più piccoli potranno partecipare: per loro andrà in scena lo spettacolo Le meravigliose avventure di Guglielmino Scuotilancia. In questa rapsodia non mancheranno momenti conviviali e alcuni entr’acte a sorpresa, nello stile di Shakespeare.

Shakespeare Marathon si inserisce nel più ampio programma di Teatro Festival Parma, che Fondazione Teatro Due dedica a Shakespeare in questo particolare anniversario. In dicembre sono previste le letture dei Racconti da Shakespeare di Charles e Mary Lamb, a cura di alcuni dei più importanti attori dello scenario italiano tra cui Maria Paiato, Elisabetta Pozzi, Gianluca Gobbi, Paolo Serra e molti altri. Anche Michela Lucenti lavorerà su due creazioni originali, Before Break e Killing Desdemona, a partire da due dei più celebri testi di Shakespeare, La Tempesta e Otello. Sono già in corso, ogni settimana, le conversazioni con Luca Fontana dal titolo Shakespeare come vi piace, appuntamenti in cui il drammaturgo e traduttore esplora il mondo in cui Shakespeare viveva e scriveva: incursioni nei testi e nelle messe in scena, aneddoti, ma soprattutto riflessioni sul fascino e sulla profondità dei testi del più importante playwright del mondo occidentale.

Informazioni e biglietteria: 0521/230242 – biglietteria@teatrodue.org

Leave a Comment

0

Start typing and press Enter to search

X