In occasione di Parma Capitale della Cultura 2020, Teatro Due inaugura, insieme a Fondazione Monteparma, un rapporto di collaborazione con Rai Teche. Il Teatro dei Divi è un calendario di dodici appuntamenti con l’audiovisivo teatrale, articolati tra febbraio e dicembre 2020 a Teatro Due e propone un’intensa panoramica di spettacoli che dalla prima metà degli anni Cinquanta arriva al finire degli anni Sessanta. Grazie al prezioso lavoro di documentazione della Rai, il teatro italiano si rende accessibile per la prima volta al grande pubblico e interpreti come Sarah Ferrati, Tino Carraro, Vittorio Gassman, Salvo Randone, Valeria Moriconi entrano nei salotti degli italiani assieme ai testi di Shakespeare, Goldoni, Pirandello, Miller, Euripide, Shaw… 

Una ricerca che intreccia la produzione artistica ai grandi cambiamenti culturali e sociali che attraversano l’Italia di allora e che troviamo riflessi nelle vite dei suoi divi. Il Teatro dei Divi mette in luce i protagonisti di quell’epoca straordinaria del teatro italiano, raccontando interpreti che ancora oggi incarnano un termine di paragone intramontabile per le odierne generazioni.  Una rassegna che si offre come occasione per entrare in contatto con documenti rari, ma è anche percorso di conoscenza, dove gli spettatori saranno guidati alla scoperta di titoli che hanno forgiato la storia del teatro contemporaneo, pietre miliari di un patrimonio culturale collettivo, troppo spesso ignorato o reso inaccessibile al suo potenziale pubblico.