Bereshit è la prima parola del primo paragrafo del primo libro della Bibbia. Significa “al principio”. Se apriamo gli occhi e ci guardiamo intorno, viene spontaneo chiedersi come sia cominciato tutto, come siamo arrivati fino a qui e cosa ci fosse prima.
Ci sono molti modi di porsi queste domande e soprattutto esistono molte risposte possibili. Interrogandosi sui misteri dell’universo, Bereshit porta al pubblico la storia del mondo e indaga la meraviglia dell’esistenza attraverso uno degli oggetti più belli, simmetrici, effimeri e delicati del cosmo: la bolla di sapone. Con le bolle si parlerà delle leggi fondamentali della natura, si cercherà di comprenderle, di ingannarle e di violarle.
Una performance unica, realizzata da due originali personaggi, un artista e uno scienziato, che trattano un tema universale: la bellezza della nostra esistenza.

Con le bolle di sapone illustreremo la storia che va dal Big Bang fino al primo essere vivente. Rappresenteremo le innovazioni più trascendenti, dal primo batterio al primo essere pensante, passando per l’uovo, la mobilità, l’intelligenza, la memoria… con le bolle ci interrogheremo sul futuro.
Lunga vita alla realtà!​
Lunga vita alle bolle di sapone e che la selezione naturale ci sia favorevole!

Jorge Wagensberg

X