Teatro Due sarà sede dell’Assemblea Generale di ETC-European Theatre Convention, la rete di oltre 40 Teatri Europei nata con l’obiettivo di promuovere la drammaturgia contemporanea e sviluppare progetti artistici di scambio fra realtà geograficamente lontane.
L’occasione vedrà, accanto ai rappresentanti dei teatri membri, la partecipazione di prestigiose personalità politiche, artistiche e culturali che discuteranno sul tema Destinazione Europa? Il teatro Europeo come occasione per il dialogo interculturale, in un susseguirsi di tavole rotonde, workshop e spettacoli.

Nel paesaggio plurale in cui l’Europa si specchia, questo tavolo si propone di sviluppare i temi della molteplicità e dell’incontro in un’ottica non solo teatrale ma anche sociale e politica, in un dialogo tra realtà teatrali e con i due estremi a cui esse si riferiscono, le istituzioni e il pubblico. Fondazione Teatro Due è orgogliosa di essere il centro intorno al quale questo dibattito si espande, e di approfondire il più possibile i contenuti di un’Europa culturale e teatrale che punta ad essere sempre più connessa, attraverso lo stimolo della curiosità e l’interscambio tra ambienti e orientamenti che possono portare a creazioni artistiche collettive e trasversali.

Nel contesto del convegno Fondazione Teatro Due proporrà uno spaccato delle produzioni di repertorio: Le Rane di Aristofane, Max Gericke di Manfred Karge con Elisabetta Pozzi e Line di Israel Horovitz, e inoltre il debutto di Horizon, ultima creazione del danzatore Manfredi Perego. A inaugurare i lavori il concerto dell’Orchestra Europa Galante, diretta dal M° Fabio Biondi con musiche di Bach, Vivaldi, Telemann e Geminiani.

Teatro Due is going to be the headquarter of the next General Meeting of the ETC – European Theatre Convention, the network in which more than 40 European theatres promote contemporary playwriting and develop artistic projects as an exchange between geographically distant entities. This occasion will see, together with the delegates of the member theatres, the participation of many prestigious political, artistic and cultural personalities, and they will discuss on the topic Destination Europe? European Drama-A chance for intercultural dialogue, in workshops, roundtables and shows.

In the plural landscape in which Europe stands, this table intends to develop the topics of multiplicity and of encounter not only in a theatrical perspective, but also in a social and political one, and in a dialogue among theatres other than with the two bounds towards which they act, the institutions and the audience. Fondazione Teatro Due is proud to be the fulcrum around which this debate develops, and to go deep into the contents of a cultural and theatrical Europe which aims to be more and more connected, through the incitement of curiosity and the exchange between environments and tendencies that can lead to collective and across-the-board artistic creations.

During the conference, Fondazione Teatro Due will propose some productions of its repertoire: Aristophanes’ The Frogs, Manfred Karge’s Max Gericke starring Elisabetta Pozzi and Israel Horovitz’s Line, together with the debut of the last creation by Manfredi Perego, Horizon. To start the dance, a concert by Orchestra Europa Galante, directed by M° Fabio Biondi and music by Bach, Vivaldi, Telemann and Geminiani.

Giovedì 12 novembre

18.30 Apertura e saluti di benvenuto
Laura Maria Ferraris (Assessore alla Cultura Comune di Parma)
Paola Donati (Direttore Fondazione Teatro Due)
Dubravka Vrgoc (Presidente ETC)

Venerdì 13 novembre

09.30 – 10.00    Introduzione ai lavori
Gianni Cottafavi (Settore Spettacolo Assessorato Cultura Regione Emilia – Romagna)
Federico Pizzarotti (Sindaco di Parma)
Paola Donati (Direttore Fondazione Teatro Due)
Dubravka Vrgoc (Presidente ETC)

10.00 – 10.30    Parola Chiave: Destination Europe?
La natura della differenza culturale e il conflitto: un prologo – Carlo Severi (Antropologo, Direttore della Cattedra di Antropologia della Memoria École des hautes études en sciences sociales)

10.45 – 12.15    Tavola rotonda: European drama? A chance for intercultural dialogue
Luca Bergamo, Segretario Generale Culture Action Europe
Edit Kaldor, regista, filosofa e creatrice di “Inventory of powerlessness”
Liesbeth Coltof, direttore artistico di De Toneelmakerij, creatrice del progetto destinato ai bambini palestinesi “Ten ways to know us”
Rolf Bolwin, Presidente PEARLE – Performing Arts Employers’ Associations League Europe
Cristina Loglio, Direttore del Tavolo di Lavoro Europa Creativa del Ministero Beni e Attività Culturali

12.15 – 13.00 Discussione

scarica qui il programma completo

Per informazioni contatta la Biglietteria allo 0521/230242

X