regia di Gabriele Russo

DON JUAN IN SOHO

di Patrick Marber

ispirato al Don Giovanni di Molière

SPAZIO GRANDE
31 gennaio e 1 febbraio, ore 20:30

con (in o.a)
Federica Altamura, Joele Anastasi, Alfredo Angelici, Noemi Apuzzo,
Claudio Benegas, Claudia D’Avanzo, Mauro Marino, Alfonso Postiglione,
Daniele Russo, Arianna Sorrentino, Enrico Sortino

scene Roberto Crea
costumi Chiara Aversano
disegno luci Salvatore Palladino
progetto sonoro Alessio Foglia

regia Gabriele Russo

produzione Fondazione Teatro Di Napoli – Teatro Bellini

regia di Gabriele Russo

DON JUAN IN SOHO

di Patrick Marber

ispirato al Don Giovanni di Molière

SPAZIO GRANDE
31 gennaio e 1 febbraio, ore 20:30

con (in o.a)
Federica Altamura, Joele Anastasi,
Alfredo Angelici, Noemi Apuzzo,
Claudio Benegas, Claudia D’Avanzo,
Mauro Marino, Alfonso Postiglione,
Daniele Russo, Arianna Sorrentino, Enrico Sortino

scene Roberto Crea
costumi Chiara Aversano
disegno luci Salvatore Palladino
progetto sonoro Alessio Foglia

regia Gabriele Russo

produzione Fondazione Teatro Di Napoli – Teatro Bellini

In questa commedia Patrick Marber (candidato all’Oscar per la sceneggiatura di Closer), partendo dal Don Giovanni di Moliere, racconta le vicende dello spregiudicato DJ, un Don Giovanni contemporaneo, antieroe fascinoso, amorale e ambiguo, ma al tempo stesso sfacciatamente autentico, che si muove tra le mille luci di Soho, il quartiere della trasgressione londinese. Intorno a lui, ruotano un caleidoscopio di tipi umani: l’escort, l’arrivista, la radical chic e una Elvira attivista ecologista, impegnata nella difesa di un ecosistema sostenibile.

Don Giovanni è un emblema di ciò che è inaccettabile, c’è però una radicalità nuova nel suo personaggio: quella di non recitare un ruolo, ma di esserlo. Allo stesso modo diventano radicali e corrispondenti al presente le domande che porta con se questo specifico modo di agire: pur di sopravvivere e mantenere un’apparenza di vita immutata rispetto al passato, “fino a che punto sono disposto a sacrificare le mie libertà?”. È a partire, dunque, da un tema universale che saliremo  insieme a un cast composto da 11 straordinari attori sulla giostra della vita di questo Don Juan contemporaneo, tradotta scenicamente da Roberto Crea in un grande rettangolo girevole.

Gabriele Russo

X