di William Shakespeare traduzione Luca Fontana con Roberto Abbati, Alessandro Averone, Paolo Bocelli, Federica Bognetti, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Paola De Crescenzo, Sergio Filippa, Michele de’ Marchi, Massimiliano Sbarsi, Tania Rocchetta, Antonio Tintis, Nanni Tormen, Marcello Vazzoler e con la partecipazione dei 19 danzatori del programma D.A.N.C.E.: György Baán, Juan Corres, Giacomo Corvaia, Malgorzata Czajowska, Samuel Denton, Jennifer Dubreuil, Miguel Esteves, Noémie Ettlin, Gábor Halász, Lazare Huet, Anna Karabela, Ilan Kav, Hazuki Kojima, Lorène Lagrenade, Aoife Mc Atamney, Sandrine Monin, Viêt Nguyên, Nahimana Vandenbussche, Sarah Vingerhoets coreografia Allison Brown spazio scenico Tiziano Santi luci Claudio Coloretti a cura di Walter Le Moli

Attori e danzatori si confronteranno con il Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare in una produzione che restituirà l’esempio di una metodologia di lavoro fortemente improntata all’incontro e all’intreccio tra soggetti artistici di diversa provenienza. D.A.N.C.E. è un programma europeo per la formazione di danzatori realizzato sotto la direzione artistica di Frédéric Flamand, William Forsythe, Wayne McGregor e Angelin Preljocaj. Concepito in collaborazione con 30 istituzioni dei 17 stati membri dell’Unione Europea, fra le quali Fondazione Teatro Due, D.A.N.C.E. è nato nel 2004 con l’intento di mettere giovani danzatori di età compresa fra i 18 e i 23 anni in confronto con la complessità dell’universo artistico contemporaneo, consentire loro di familiarizzare con il lavoro quotidiano di una compagnia ed ampliare così i loro orizzonti professionali. Questo progetto aspira a dare il via ad una trasmissione dinamica dei saperi attraverso una fitta rete di rapporti europei. In questa produzione proveremo ad intrecciare il linguaggio di Shakespeare con il linguaggio della danza. La musica di Mendelssohn vuole agire come una struttura sottostante per facilitare una connessione nel vocabolario, azione ed intenzione tra gli attori ed i danzatori. Nel Sogno della notte di mezza estate il mondo delle regole e della ragione è in continuo scambio con il mondo dei sensi: gli interpreti avranno il compito di descrivere questi stati attraverso il movimento fisico. Allison Brown

produzione Fondazione Teatro Due in collaborazione con programma D.A.N.C.E. Teatro Due, dal 26 novembre al 7 dicembre 2008 ore 21.00 domenica 30 novembre e domenica 7 dicembre 2008 ore 16.30

X