2 febbraio 2023

Il lessico politico oggi

Si dice che potenzialmente ogni parola può diventare una parola politica. Ma quali parole usano oggi i politici per trasmettere le idee forti della loro posizione politica? Per affrontare il tema, seguiremo due strade. La prima è ascoltare qualche brano dei “Discorsi programmatici di governo” (cioè i discorsi con i quali i presidenti del Consiglio si presentano al Parlamento) degli ultimi Presidenti del consiglio (Renzi, Gentiloni, Conte, Draghi e Meloni) e valutare quali sono le parole più frequenti e quelle più significative di ognuno di loro. La seconda è discutere alcune delle parole che si possono ritenere più significative da quelle introdotte nei loro discorsi dai maggiori esponenti politici negli ultimi cinque anni, anche qui a partire dal serbatoio di parole del “neopolitichese” commentate ogni quindici giorni nel sito dell’Enciclopedia italiana (https://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/articoli/parole/Neopolitica91.html) con l’elenco completo delle 91 parole finora trattate).

Michele Cortelazzo

PROF. MICHELE CORTELAZZO

Accademico ordinario dell’Accademia della Crusca e Studioso senior dello Studium Pativinum all’Università di Padova, dove è stato professore ordinario di Linguistica italiana dal 2000 al 2020. Insegna tuttora in quella Università e nella Facoltà di Lettere dell’Università di Fiume.
Autore di quasi 200 contributi scientifici, negli ultimi anni ha pubblicato i volumi: Il linguaggio della politica (2016, edito dal Gruppo Editoriale L’Espresso e dalla Accademia della Crusca) e Il linguaggio amministrativo. Principi e pratiche di modernizzazione (2021, Roma, Carocci). L’interesse per il linguaggio politico e istituzionale si colloca entro un generale interesse per l′italiano contemporaneo e le lingue speciali.

BIOGRAFIA COMPLETA

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE

– Giuseppe Antonelli, Volgare eloquenza. Come le parole hanno paralizzato la politica, Roma-Bari, Laterza, 2017

– Michele A. Cortelazzo, Il linguaggio della politica, Roma-Firenze, Editoriale L’Espresso-Accademia della Crusca, 2016.

– Michele A. Cortelazzo, Il linguaggio dei presidenti, in I presidenti e la presidenza del Consiglio dei ministri nell’Italia repubblicana. Storia, politica, istituzioni, in I presidenti e la presidenza del Consiglio dei ministri nell’Italia repubblicana. Storia, politica, istituzioni, a cura di Sabino Cassese, Alberto Melloni, Alessandro Pajno, Roma-Bari, Laterza, 2022, pp. 1595-1619.

– Maria Vittoria Dell’Anna, Lingua italiana e politica, Roma, Carocci, 2010.

– Chiara Di Benedetto, Sessant’anni di discorsi programmatici governativi (1948-2008): tra ritualità e cambiamento, in «LId’O. Lingua italiana d’oggi», VII, 2010, pp. 117-145.

– Luca Serianni, Un linguaggio politico alto e altro. I discorsi dei presidenti del Consiglio dal 1946 al 2018, in «LId’O. Lingua italiana d’oggi», XIII, 2016, pp. 27-45.

Michele Cortelazzo

PROF. MICHELE CORTELAZZO

Accademico ordinario dell’Accademia della Crusca e Studioso senior dello Studium Pativinum all’Università di Padova, dove è stato professore ordinario di Linguistica italiana dal 2000 al 2020. Insegna tuttora in quella Università e nella Facoltà di Lettere dell’Università di Fiume.
Autore di quasi 200 contributi scientifici, negli ultimi anni ha pubblicato i volumi: Il linguaggio della politica (2016, edito dal Gruppo Editoriale L’Espresso e dalla Accademia della Crusca) e Il linguaggio amministrativo. Principi e pratiche di modernizzazione (2021, Roma, Carocci). L’interesse per il linguaggio politico e istituzionale si colloca entro un generale interesse per l′italiano contemporaneo e le lingue speciali.

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE

Giuseppe Antonelli, Volgare eloquenza. Come le parole hanno paralizzato la politica, Roma-Bari, Laterza, 2017
Michele A. Cortelazzo
– Il linguaggio della politica, Roma-Firenze, Editoriale L’Espresso-Accademia della Crusca, 2016.
– Il linguaggio dei presidenti, in I presidenti e la presidenza del Consiglio dei ministri nell’Italia repubblicana. Storia, politica, istituzioni, in I presidenti e la presidenza del Consiglio dei ministri nell’Italia repubblicana. Storia, politica, istituzioni, a cura di Sabino Cassese, Alberto Melloni, Alessandro Pajno, Roma-Bari, Laterza, 2022, pp. 1595-1619.
Maria Vittoria Dell’Anna, Lingua italiana e politica, Roma, Carocci, 2010.
Chiara Di Benedetto, Sessant’anni di discorsi programmatici governativi (1948-2008): tra ritualità e cambiamento, in «LId’O. Lingua italiana d’oggi», VII, 2010, pp. 117-145.
Luca Serianni, Un linguaggio politico alto e altro. I discorsi dei presidenti del Consiglio dal 1946 al 2018, in «LId’O. Lingua italiana d’oggi», XIII, 2016, pp. 27-45.

X