con Paolo Poli e con Luca Altavilla, Alfonso De Filippis, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco scene Emanuele Luzzati coreografia Alfonso De Filippis luci Francesco Barbagli costumi Santuzza Calì arrangiamenti musicali Jacqueline Perrotin regia Paolo Poli dal 27 novembre al 1 dicembre 2007 ore 21.00 2 dicembre 2007 ore 16.30

Sei giornaliste del Novecento – Mura (al secolo Maria Volpi Nannipieri), Paola Masino, Irene Brin, Camilla Cederna, Natalia Aspesi, Elena Giannini Belotti – sono le autrici dei brevi racconti che il grande Paolo Poli mette in scena in questa divertente e pungente cronistoria di costume e società dell’Italia dal 1920 al 1980. Le voci di sei delle maggiori firme del giornalismo italiano si alternano in un gioco frizzante e imprevedibile, una narrazione caustica ma emblematica di una società in continua evoluzione. A fare da contrappunto ai vari episodi drammatici sono le musiche delle canzoni delle varie epoche dal ‘20 all’80 evocanti il tabarin, l’infanzia abbandonata, la voce della Radio, il mercato nero, le saghe popolari, la ricostruzione, il mondo degli animali e i caserecci festivals canori. Le scenografie di Luzzati si ispirano ai maestri della pittura novecentesca mentre i costumi rutilanti di Santuzza Calì sottolineano spiritosamente gli ironici arrangiamenti musicali di Jacqueline Perrotin. Accanto a Poli in scena appare un allegro gruppo di attori abilmente mossi dalle coreografie di De Filippis.

produzioni Teatrali Paolo Poli – Associazione Culturale

X