Può un’idea musicale nata per un festival della canzone napoletana trasmigrare nella musica punk belga? Nel corso della festa che ha aperto l’attività 2013/2014 di Teatro Due, al pubblico è stato proposto uno speciale contributo di cultura musicale.
Guaglione e altre spiazzature. La canzone come epidemia è stata un’intrigante conduzione sonora attraverso le acclimatazioni di specifici temi musicali in varie culture ed epoche, curata da Carlo Majer. Riproponiamo questa lezione-spettacolo ricca di intelligente e raffinato divertimento.

 

Carlo Doglioni Majer nasce a Milano nel 1955 da una famiglia di industriali. Dall’età di 19 anni scrive critica musicale e teatrale per Gong, Discoteca, Scena, Musica Viva, Il Giorno, L’Europeo, Alfabeta. A 22 anni diventa presidente del Premio Nazionale della Critica Discografica. A partire dal 1979 concepisce e/o conduce trasmissioni per RAI RadioTre, BBC e France Culture.
È autore di alcuni volumi, fra cui: Per Massenet, 1981; Musica e Città (con Luciano Berio), 1984; Musica e Pittura, 1988.
Ha ricoperto numerosi incarichi presso le principali Istituzioni musicali italiane; dal 1983 al 1985 è stato, infatti, segretario artistico del Cantiere Internazionale dell’Arte di Montepulciano, e ha collaborato con Luciano Berio all’apertura del centro di musica elettronica Tempo Reale a Firenze.  Dal 1987 al 1991 Majer è stato direttore artistico de I Pomeriggi Musicali di Milano, la più antica orchestra da camera d’Italia.
Dal 1989 al 1992 è stato anche coordinatore artistico e programmatore della rassegna milanese Musica nel nostro tempo. Nel 1991 diventa consigliere d’amministrazione dell’As.Li.Co, fino al 2000. Dal 1991 al 1998 è stato direttore artistico del Teatro Regio di Torino. Dal 1998 al 2001 è stato direttore del Teatro San Carlo di Napoli.
Majer ha svolto incarichi di docenza in alcune Università italiane, quali l’Università Federico II di Napoli (dal 1998 al 2002, per i corsi di Storia del Teatro Moderno e Contemporaneo, Drammaturgia musicale) e l’Università IUAV di Venezia (Storia del teatro musicale). Gli impegni in ambito artistico e culturale, mai del tutto interrotti, si sono comunque diradati dal 2001, quando Majer dichiara l’intenzione di occuparsi prevalentemente di Rheavendors Group, il gruppo industriale di famiglia, di cui diventa nel 2001 vice-presidente, nel 2007 amministratore delegato e dal settembre 2013 presidente e amministratore delegato.
A Parma, Carlo Doglioni Majer è stato Presidente di Fondazione Teatro Due dal 2002 al 2016 e vice-presidente dell’Istituto Nazionale di Studi Verdiani.

Guaglione e altre spiazzature

Leave a Comment

0

Start typing and press Enter to search

X