dio archivio gigi

Nel 1981, in una pausa dal lavoro shakespeariano della trilogia, la Compagnia del Collettivo approda, un po’ per gioco un po’ per spirito d’avventura, al testo di Woody Allen Dio. Siamo reali o fittizi, esistiamo davvero o siamo soltanto personaggi di qualcuno (Dio oppure un autore) che regge la fila dietro le quinte?
Questo e altri interrogativi metafisici muovono Dio.


Nel testo di Allen una sgangherata compagnia cerca un finale per una tragedia, dando vita ad uno spassosissimo pastiche di situazioni, personaggi teatrali e cinematografici. Un racconto pieno di pretesti che hanno il solo scopo di innescare i farseschi meccanismi di una recita continuamente interrotta, dove Atene si confonde con New York, e l’umorismo «ebraico» e cerebrale di Woody Allen con quello surreale della Compagnia del Collettivo che non si astenne dalle trovate più guitte per far ridere il pubblico.


Lo spettacolo, divertentissimo, fu un successo a cui il pubblico non seppe resistere, tanto che la Compagnia del Collettivo lo tenne in repertorio per moltissimi anni.

Prima dello spettacolo:

Musica legata al secondo, all’istante, al gesto.
Alessandro Nidi presenta Dio:

Alessandro Nidi

Una follia pura che ha funzionato alla perfezione. Parola di Marcello Vazzoler:

Marcello Vazzoler

DIO, di WOODY ALLEN
streaming 12/13.04.2020 ore 20:30/24:00

0

Start typing and press Enter to search

X