Reggio Parma Festival
Teatro Festival Parma 22

MOURAD MERZOUKI

FOLIA

ARENA SHAKESPEARE
29 giugno, ore 21:15

danzatori Habid Bardou, Nedeleg Bardouil, Salena Baudoux,
Mathilde Devoghel, Sofian Kaddaoui, Mélanie Lomoff,
Joël Luzolo, Franck Caporale, Mathilde Rispal,
Yui Sugano, Aurélien Vaudey, Titouan Wiener

musicisti Franck-Emmanuel Comte, Reynier Guerrero Alvarez, Nicolas Janot,
Aude Walker-Viry, Nicolas Muzy, Florian Verhaegen

soprano Heather Newhouse

scene Benjamin Lebreton
luci Yoann Tivoli
costumi musicisti Pascale Robin
assistito da Pauline Yaoua Zurini
costumi danzatori Nadine Chabannier

musica Franck-Emmanuel Comte – Le Concert de l’Hostel Dieu
e Grégoire Durrande
direttore artistico e coreografo Mourad Merzouki
assistito da Marjorie Hannoteaux

È un vortice di stupore e di incanto quello che realizza Mourad Merzouki nei suoi spettacoli, un crescendo di emozioni che prende vita dall’energia incontenibile di una compagnia di straordinario talento. Figura di spicco della scena hip-hop fin dagli anni ’90 Merzouki è coreografo alchimista dedito alla fusione di arti marziali, circensi, visive, video e musica dal vivo nella sua esplorazione artistica. Dall’inaspettato incrocio tra hip-hop e musica barocca, tra la tarantella italiana e l’elettronica, tra il balletto classico e i movimenti dei dervisci rotanti, nasce l’insolito e affascinante mosaico di Folia. Folia è un viaggio dal Sud dell’Italia al Nuovo Mondo in cui i danzatori della compagnia Käfig evolvono insieme ai musicisti dell’ensemble barocco Le Concert de l’Hostel Dieu guidato da Franck-Emmanuel Comte, tra le note di Vivaldi e i suoni elettronici creati da Grégoire Durrande.

 

Ci sono delle cose che vorremmo prolungare per tutta una notte tanto forti sono la poesia e la bellezza che emanano.
Mourad Merzouki sa benissimo come convocare bellezza e poesia e la sua nuova creazione le fonde con sapienza.
Odile Morain, Culture Box

Lo spettacolo è un continuo crescendo che intreccia stili, danze e musiche, per condensarsi, alla fine, in una spirale di energia irresistibile.
Anne Bavelier. Le Figaro

Come ogni volta, Merkouzi ci prende per mano e ci porta altrove.
François Delétraz, Le Figaro magazine

Mourad Merzouki è danzatore e coreografo di danza contemporanea, hip-hop e attuale direttore del Centro coreografico nazionale di Créteil. Originario della città di Saint-Priest, Mourad Merzouki ha iniziato studiando alla scuola di circo e praticando arti marziali prima di interessarsi all’hip-hop all’inizio degli anni ‘90. Successivamente ha seguito corsi di danza, in particolare con Josef Nadj, ha creato la compagnia Accrorap con il suo complice Kader Attou nel 1989 e poi ha fondato la sua compagnia nel 1996. Chiamata Käfig, (traduzione: gabbia), la compagnia nasce col preciso intento di mescolare diversi stili di danza. Collabora spesso con Josette Baïz, ex ballerina di Jean-Claude Gallotta, e sviluppa un suo particolarissimo linguaggio contemporaneo. Nel 2003 ha collaborato con Kader Attou alla creazione di Mekech Mouchkin – Y’a pas de problème nel quadro dell’anno dell’Algeria in Francia. Nel 2006 ha ricevuto il Premio SACD per i nuovi talenti coreografici. Il 1° settembre 2009 ha diretto il Centro coreografico nazionale di Créteil, diventando il secondo coreografo hip-hop (con Kader Attou) a dirigere una CCN in Francia, succedendo a Dominique Hervieu e José Montalvo.

ph. Gilles Aguilar / Julie Cherki

X