Ho allestito il Leonce und Lena di Georg Büchner in una versione per il teatro di burattini. I burattini sono scolpiti nel legno e la baracca ha un boccascena in 16/9 che valorizza i fondali dipinti.

E’ la prima volta che lavoro partendo da un testo. Ho quindi interpretato.
La storia è quella di un principe e una principessa che fuggono dal loro destino per andare incontro ad un altro destino.
Si allontanano da loro stessi per incontrare la loro proiezione, si allontanano dalla loro persona per incontrare una figura.
Si allontanano dalla matrice per non marcire.
Non cercano un paradiso privato e nemmeno di cambiare le cose, vorrebbero solo eliminare l’inverno dai loro cuori per non trasformarsi in utili, corretti e morali automi.
Patrizio Dall’Argine
Da un estratto di una lettera di Georg Büchner:

…io credo che nelle questioni sociali si debba cercare la formazione di una nuova vita spirituale nel popolo e mandare al diavolo la decrepita società moderna. A che serve che un simile arnese vada girando così, tra cielo e terra? Tutta la vita di questa società consiste solo nel tentativo di scacciare la sua orribile noia. Che muoia, è questa l’unica novità che essa può ancora sperimentare.

Il biglietto per gli adulti ha il prezzo di 12 €, universitari e riduzioni con carte pagano 10 €, il biglietto under 18 ha il prezzo di 9 €.

 

 

X