IL RE ANARCHICO E I FUORILEGGE DI VERSAILLES
Da Molière a George Best. Quarta Stagione Completa

scritto e diretto da Paolo Rossi

con Paolo Rossi, Lucia Vasini

e Renato Avallone, Marianna Folli, Marta Pistocchi, Marco Ripoldi, Roberto Romagnoli,
Chiara Tomei

Arena Shakespeare

9 luglio 2018, ore 21.15

Versailles, 17/02/2020
Regole del Re anarchico sul teatro:

1-E’ proibito raccontare in qualsiasi forma una storia se non la si è vissuta più o meno direttamente

2-E’ doveroso per il commediante essere anche improvvisatore

3-Il testo è la corda sospesa nel nulla, ma lui ama il vuoto e non cerca l’equilibrio ma l’inciampo

4-Vada come vada, per il teatrante la vita è stare sul palco, tutto il resto è solo una replica della stessa noiosa comicità

P.S. Ci sarebbero altre 44 regole, ma in questo foglietto non ci stavano…

Il nuovo spettacolo di Paolo Rossi, già dal titolo tra Pirandello e Lina Wertmuller, è la nuova esplorazione dell’artista intono al pianeta Molière e racconta la straordinaria visione teatrale di un autore-attore sempre in bilico tra il dentro e il fuori scena, tra il personaggio, l’attore e la persona. Paolo Rossi, qui ancora assieme alla storica e straordinaria compagna di sempre Lucia Vasini, dirige una compagnia di attori e musicisti. Lo sfondo è ancora Versailles, le parole e gli intrecci “molièriani” ancora si incrociano con le visioni del tempo presente, la storia è sempre la stessa, ovvero quella del conflitto tra il potere e i “fuorilegge”, tra il teatro e la vita.

“…Molière aveva la fortuna di recitare a Versailles, ma solo lì, che significa che fra i suoi spettatori c’erano anche i bersagli della sua satira. Io cercavo un manifesto di lavoro sul conflitto tra teatro e potere – continua Rossi – e Molière me lo ha dato: mette in scena se stesso, il personaggio e la maschera. L’improvvisazione è una disciplina militare. Lui voleva fare l’attore drammatico e invece gli veniva meglio fare il comico, e con tutto il dovutissimo rispetto, l’associazione c’è.»

Paolo Rossi

X