Moby Dick alla prova, testo di Orson Welles tratto dal romanzo capolavoro di Melville, è il meraviglioso spettacolo che Elio De Capitani sta portando in giro tutta Italia. A metà degli anni ’50 infatti Welles affrontò la sfida di portare l’oceanico mondo del capitano Achab in teatro senza l’ausilio di scene mastodontiche o effetti speciali e affidandosi esclusivamente alla forza narrativa degli attori: la sfida del cineasta statunitense è stata raccolta da De Capitani e la sua compagnia in questa produzione Elfo Puccini che arriva a Teatro Due il 20 e 21 gennaio 2023. Quella che viene proposta agli spettatori però non è la semplice visione dello spettacolo ma una vera e propria immersione in questa avventura senza tempo: sarà infatti organizzato, in concomitanza dello spettacolo, un incontro di approfondimento e inoltre sarà visitabile gratuitamente la mostra Umanità contro che accompagna la tournée.

L’America di Elio De Capitani è il titolo dell’incontro che si terrà sabato 21 alle ore 17:00 con Elio De Capitani e Laura Mariani, autrice dell’omonimo libro (ed. Cue Press) che ripercorre i tratti essenziali della ricerca che conduce l’attore e regista da sempre legato al Teatro dell’Elfo, le sue grandi interpretazioni di personaggi e autori chiave del mondo americano e ultimamente ampliato proprio con un capitolo dedicato al suo lavoro sul testo di Welles. Laura Mariani, a lungo docente presso l’Università di Bologna, insegna Storia dell’Attore.

Umanità contro è l’installazione, ideata dal MUSE (Museo delle Scienze di Trento), che accompagna lo spettacolo durante la sua tournée. L’opera, arricchita dalle illustrazioni dell’artista Sara Filippi Plotegher, indaga il rapporto tra umanità e natura con una rilettura della lotta tra Achab e Moby Dick offrendo una nuova prospettiva rispetto alla più rilevante sfida della contemporaneità: un nuovo rapporto con la natura che deve prima di tutto passare per una ‘resa dei conti’ interna alla nostra specie. All’interno di uno spazio semicircolare, in cui risuonano canti e pulsano cuori cetacei, la caccia alla “balena” viene letta nell’ambito della grande defaunazione in corso. Da oltre 10.000 anni Homo sapiens modella il territorio e la biodiversità e oggi il 96% della massa di mammiferi sul pianeta è uomo o animali allevati dall’uomo, il 70% degli uccelli del mondo sono polli. Ecco così che la storia di una specie marina diviene emblema di un modo sistemico di operare da parte dell’umanità.
La mostra sarà allestita nella Piccola Sala di Teatro Due e sarà visitabile i giorni 20 e 21 gennaio.

Maggiori informazioni e prenotazioni in Biglietteria (0521230242 – biglietteria@teatrodue.org). I biglietti per lo spettacolo sono ancora disponibili.

X