Mentre proseguono a Teatro Due le repliche di Top Girls di Caryl Churchill diretto da Monica Nappo, giovedì 26 gennaio alle ore 18:00 con l’autore e storyteller Luca Scarlini viene offerta una interessante possibilità di approfondimento di questo testo, uno fra i più importanti della drammaturgia contemporanea femminista, nell’incontro Padrone di sé: identità storiche e icone simboliche in Top girls di Caryl Churchill.

Tutto il dramma è costruito in maniera estremamente ardita, ma il vero colpo di genio, quello che più colpisce ed allarga a dismisura la prospettiva sulla disperante situazione femminile, è il primo atto. La protagonista Marlene festeggia la sua nuova posizione dirigenziale nella agenzia di collocamento Top Girls organizzando una cena in un lussuoso ristorante di Londra, le sue invitate sono cinque donne molto particolari, uscite dalla storia, dalla pittura e dalla leggenda. Sono l’esploratrice e scrittrice Isabella Bird, la cortigiana e monaca buddista Lady Nijo vissuta nella seconda metà del tredicesimo secolo, la Papessa Giovanna che travestita da uomo fu, secondo la leggenda, eletta Papa nell’855 e poi lapidata per aver concepito un figlio, Dull Gret, figura centrale di un quadro di Bruegel e la Paziente Griselda, moglie obbediente dei The Canterbury Tales di Chaucer. Figure emblematiche che hanno messo in discussione lo status quo.

Luca Scarlini è scrittore, drammaturgo, narratore e performance artist. Raccontatore d’arte, collabora con numerosi musei e insegna tecniche narrative presso la Scuola Holden di Torino, oltre ad aver collaborato con numerose istituzioni teatrali italiane e europee, tra cui il National Theatre di Londra.
Scrive per la musica e per la danza: dal 2004 al 2008 è consulente artistico del festival MilanOltre al Teatro dell’Elfo di Milano.  Nel 2006 è stato direttore artistico di TTV a Bologna, nel 2005 ha coordinato le attività della Capitale Mondiale del Libro a Torino presso lo spazio Atrium. Già docente di storia della scenografia a Brera, insegna tecniche di narrazione dell’arte per il Master di Ca Foscari. Ha all’attivo una vasta attività come storyteller in solo e a fianco di musicisti, danzatori e attori, in teatri, musei e luoghi storici.
Voce di Radio Tre, conduce il programma Museo Nazionale, ha curato mostre sulla relazione tra arte, musica, teatro e moda. Tra i suoi libri recenti, spesso dedicati a temi d’arte, sono da segnalare Lustrini per il regno dei cieli (Bollati Boringhieri), Sacre sfilate (Guanda), dedicato alla moda in Vaticano, Un paese in ginocchio (Guanda), La sindrome di Michael Jackson (Bompiani), Andy Warhol superstar (Johan and Levi), Siviero contro Hitler (Skira), Memorie di un’opera d’arte (Skira), Ziggy Stardust. La vera natura dei sogni (Add), Bianco tenebra. Serpotta di notte e di giorno (Sellerio), Teatri d’amore (Nottetempo), L’ultima regina di Firenze (Bompiani), Le vacanze dell’arte (Pacini), L’uccello del paradiso (Fandango), Rinascimento Babilonia (Marsilio).

Il 3 febbraio 2023 si terrà il secondo incontro dedicato allo spettacolo, dal titolo Obiettivo Churchill: la regista Monica Nappo converserà insieme alla drammaturga Maggie Rose e alla studiosa Laura Caretti.

Maggiori informazioni e prenotazioni in Biglietteria (0521230242 – biglietteria@teatrodue.org).
I biglietti per lo spettacolo sono già disponibili.

X