Georg Friedrich Händel / Benedetto Pamphilj

IL TRIONFO DEL TEMPO E DEL DISINGANNO

CHIESA SAN GIOVANNI EVANGELISTA
26 giugno, ore 19:30
28 giugno, ore 20:30

oratorio in due parti di Benedetto Pamphilj
musica Georg Friedrich Händel

eseguito da Orchestra Europa Galante


Bellezza Francesca Lombardi Mazzulli
Piacere Arianna Rinaldi
Tempo
Francesco Marsiglia
Disinganno
Vivica Genaux

allestimento Tiziano Santi
costumi Gabriele Mayer
luci Claudio Coloretti

direzione musicale Fabio Biondi
direzione teatrale Walter Le Moli

produzione Fondazione Teatro Due

PR2020+21_progetti
logo rpf colori
Teatro Parma festival 2021 - Logo

Gli straordinari spazi dell’Abbazia di San Giovanni Evangelista di Parma, celeberrimi per gli affreschi del Correggio e del Parmigianino, ospitano il progetto speciale di Fondazione Teatro Due per Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21: l’allestimento in forma scenica nei giorni 26 e 28 giugno 2021 dell’oratorio Il Trionfo del Tempo e del Disinganno, musica di Georg Friedrich Händel, su libretto di Benedetto Pamphilj. Il M° Fabio Biondi, violinista e direttore d’orchestra di fama mondiale, dirigerà l’Orchestra Europa Galante e un ensemble di solisti d’eccezione composto da Vivica Genaux, Francesca Lombardi Mazzulli, Francesco Marsiglia e Arianna Rinaldi con la direzione teatrale di Walter Le Moli.
Il Cardinal Pamphilj, coltissimo Bibliotecario Vaticano, scrive il poemetto seguendo il più raffinato modello umanistico del contrasto tra Tempo e Bellezza, cui affianca Disinganno e Piacere, loro conseguenti effetti, sviluppando con elegante maestria la complessità teologica dell’argomento. La scelta di drammatizzare l’oratorio, tradizionalmente solo cantato, permette al ventiduenne compositore di superare la dimensione puramente recitativa in favore di quella rappresentativa e consegnarci, con un’operazione innovativa, la rivisitazione d’un tema che da sempre ha ossessionato l’essere umano.

 

Straordinario effetto di luce e talento, questo lavoro del giovane Händel alla sua prima esperienza in Italia, è punto d’incontro tra la vita musicale più eletta e rappresentativa del nostro paese e la prorompente personalità di ciò che sarà definito da tutti come il principe della musica vocale nei primi cinquant’anni del settecento. Saranno Alessandro Scarlatti, Bernardo Pasquini, il grande mecenate Ottoboni, e naturalmente il re del violino Arcangelo Corelli a sostenere e partecipare nella Roma del 1707 a questo evento straordinario, che determinerà per sempre un cambio di visione tra drammaturgia e tessuto musicale tale da influenzare tutto il repertorio successivo.

Fabio Biondi

ph. Lucio Rossi

27 Giugno 2021, ore 17.30
Biblioteca dell’Abbazia di San Giovanni Evangelista

VOGLIO TEMPO!

Conversazione intorno all’oratorio del Cardinal Pamphilj musicato dal caro Sassone

 

interverranno
Fabio Biondi, Walter Le Moli, Luca Della Libera, Lorenzo Montenz

X